Home | News | Sondaggi | Campionato | Forum | Foto | Articoli Storici | Personaggi | Contattaci | Link | Utenti

Login

Nome Utente: Password:
Ricordami
  Registrati
  Home
  News
  Sondaggi
  Campionato
  Forum
Visite totali: 2301231

Utenti online totali: 21

(21 anonimi)



Vai in fondo alla pagina Pagina: <-- 1 ... 5 6 7 8 9 10 --> Torna alle discussioni

piui70 Lo stadio che verrà...forse  
come volevasi dimostrare anche galliani ha escluso la possibilita' di giocare a monza .mancano i tornelli,e lo stadio e' messo peggio del nostro come struttura.assurdo neanche scrivere una non notizia del genere...
Inviato il 09/04/2019 alle 21:48:28 - Posts totali di piui70: 9451RispondiRispondi
massi Lo stadio che verrà...forse  
E come volevasi dimostrare, i giornalai bresciani leggono il nostro sito.
"Lo stadio che verrà" era il titolo d'apertura del Tg del teletutto delle 19:30.
Manca solo il forse, ma xchè noi siamo più realisti; complimenti a mic che ha aperto la discussione 💪🏻
Inviato il 09/04/2019 alle 22:44:34 - Posts totali di massi: 2981RispondiRispondi
connatic Lo stadio che verrà...forse  
Mic e' sempre avanti
Se aspettano ancora un po a rifare il Rigamonti temo diventera' bene tutelato come Pompei
Inviato il 10/04/2019 alle 11:03:39 - Posts totali di connatic: 2516RispondiRispondi
connatic Lo stadio che verrà...forse  
Mic e' sempre avanti
Se aspettano ancora un po a rifare il Rigamonti temo diventera' bene tutelato come Pompei
Inviato il 10/04/2019 alle 11:03:43 - Posts totali di connatic: 2516RispondiRispondi
mic Lo stadio che verrà...forse  

avanti popolo...la canta massy in doccia

Inviato il 10/04/2019 alle 15:59:34 - Posts totali di mic : 1199RispondiRispondi
piui70 Lo stadio che verrà...forse  
Ci sono «fondi pensionistici
australiani» a garanzia del
progetto di rifacimento del Rigamonti e la contestuale realizzazione di uffici, hotel, negozi. Lo ha assicurato ieri mattina in Loggia l’ambasciatore
d’Australia a Roma, Greg French, al sindaco Del Bono, al
quale ha ribadito che i suoi
connazionali sono «interlocutori seri e affidabili». Un assist
non da poco, quello fatto a
John Caniglia e Andrew Lawson, intenzionati a veicolare a
Brescia un investimento da
quasi 100 milioni di euro. Sia
l’ambasciatore che i due manager d’oltreoceano torneranno in Loggia il 7 maggio (gli
imprenditori partecipano alla
Mille Miglia) per incontrare
tutti i capigruppo in consiglio
comunale ed entrare meglio
nel dettaglio della loro proposta.
Proposta che per concretizzarsi ha bisogno di un accordo
chiave con il Brescia Calcio, la
società sportiva che ha in gestione il Rigamonti. Del Bono
lo ha ribadito con chiarezza all’ambasciatore: «Lo stadio è di
proprietà del Comune e si può
ristrutturare solo seguendo i
dettami della legge sugli stadi
che prevede obbligatoriamente l’accordo con la società
sportiva che lo utilizzerà». A
meno che il Comune non decida di vendere la struttura, come ad esempio è successo a
Bergamo (l’ha ceduto al presidente dell’Atalanta Percassi
per 8,6 milioni di euro, cifra
sulla quale si era aperta un’inchiesta perché considerata
troppo esigua). «Una ipotesi
che non escludiamo in futuro
— conferma Del Bono — ma
oggi la strada è tracciata: tra
una settimana uscirà il bando
di concessione del Rigamonti.
Non possiamo far altro che auspicare accordi tra società
sportiva e operatori privati».
Va ricordato che a gennaio
la Loggia aveva deciso di indire una «manifestazione di interesse» per il Rigamonti ma
quando il presidente del Brescia Calcio, Massimo Cellino,
palesò pubblicamente la sua
indisponibilità a partecipare a
quella gara chiudendo la porta
agli australiani, per evitare la
fuga della squadra in un’altra
città, l’iter di gara non venne
più pubblicato. Ora si attende
il nuovo bando per la concessione. Lo stadio sarà dato in
gestione per un intervallo di
tempo da 2 a 9 anni: le spese di
sistemazione del Rigamonti
per ottenere l’agibilità sono
però tutte a carico della società
sportiva, che pagherà un affitto di 150mila euro l’anno al Comune. Se Cellino dovesse «richiedere» una concessione di
soli due anni allora ci sarebbe
ancora spazio per gli imprenditori australiani. Una concessione più lunga li metterebbe
fuori gioco. A meno che non
arrivi un accordo, al momento
improbabile, tra le parti. In
questa partita rischiano di
perdere tutti, tifosi e città
compresi. (p.g.)
Inviato il 13/04/2019 alle 11:16:20 - Posts totali di piui70: 9451RispondiRispondi
admin Lo stadio che verrà...forse  
ogni volta che ne salta fuori una nuova, sono già col pensiero a quale si inventeranno alla prossima
Inviato il 13/04/2019 alle 14:52:47 - Posts totali di admin: 865RispondiRispondi
Callagan Lo stadio che verrà...forse  
Sistemare gradinata e parterre e riaprire il pezzo di Sud mai utilizzato . Non serve fare un giro campo in tubolari . Sembrerebbe lo stadio dei Puffi . Non avvicinare la Sud al campo . Settore ospiti lasciamolo dove e’ , piccolo e lontano . Verranno squadroni in A , non diamogli la possibilita’ Di giocare in casa . Le salvezze per le neopromosse si conquistano in casa .
Inviato il 13/04/2019 alle 22:17:59 - Posts totali di Callagan: 3RispondiRispondi
mic Lo stadio che verrà...forse  

Facilmente finirà così
Minimo esborso economico
Soluzione temporanea in attesa di tempi migliori

Inviato il 13/04/2019 alle 22:23:14 - Posts totali di mic : 1199RispondiRispondi
connatic Lo stadio che verrà...forse  
Da quello che si legge Cellino si sta innervosendo,se veramente la pista australiana e’ reale
quanto chiederanno di affitto per un eventuale futuristico stadio?
Tanti milioni ogni anno presumo,e i prezzi dei biglietti andranno di conseguenza
Comprensibile che il presidente non sia d’accordo a vedere la sua auto guidata da qualcun altro
Anche lui pero’ deve offrire qualcosa per rendere lo stadio fruibile,resta il fatto che se devo scegliere tra squadra dignitosa in A o stadio tecnologico preferisco la squadra dignitosa,a Reggio Emilia ne sanno qualcosa,bello stadio ma ci giiocano gli altri
Quanto al comune proprietario dell’anziano paziente non e’ disposto a tirar fuori palanche,se solo ci avessero speso quello che hanno buttato nei lavori per eleminare tutti i posti auto nelle zone limitrofe si poteva almeno rifare la gradinata
Inviato il 13/04/2019 alle 23:35:12 - Posts totali di connatic: 2516RispondiRispondi
massi Lo stadio che verrà...forse  
Penso che finirà come dicono callagan e mic: riapertura gradinata bassa e curva sud.
Se andremo in A la faremo con uno stadio imbarazzante, ma almeno non si butteranno i soldi nel 🚽
Ma la vera questione è: Brescia (politica, istituzioni, imprenditoria) sono in grado di dotare la città di un impianto moderno, adeguato alla nostra realtà, di cui poter andar fieri?
Io sinceramente ho molti molti dubbi...
Inviato il 14/04/2019 alle 07:46:15 - Posts totali di massi: 2981RispondiRispondi
mic Lo stadio che verrà...forse  

Se bastano grada-bassa e parterre a raggiungere
i 16000 per la cAtegoriA...a sud lasciamo i ruderi



Inviato il 14/04/2019 alle 11:42:01 - Posts totali di mic : 1199RispondiRispondi
massi Lo stadio che verrà...forse  
Giusto
Che vivano di turismo a sud 😂
Inviato il 14/04/2019 alle 18:33:12 - Posts totali di massi: 2981RispondiRispondi
mic Lo stadio che verrà...forse  


Rigamonti, ecco il bando per la A Si attende la risposta di Cellino

Restyling soft o interventi corposi: solo il 21 maggio si conoscerà l’impegno del Brescia Calcio.Il bando. Dà tempo fino al 20 maggio per presentare un’offerta di gestione per il Rigamonti per i prossimi anni, adeguandolo alla serie A.Le criticità. Necessari lavori a gradinate, barriere, rampe di accesso, bagni e strutture tubolari, per un costo di circa 1 milione.La durata. La concessione durerà due anni, ma potrà arrivare a 9: dipenderà dall’entità dell’investimento messo in campo

Nodo curva nord: il destino è incerto bisognerà trattare.
Realizzata nel 2012 è di proprietà di Infront che la smantellerà o potrebbe affittarla.
La struttura non è di proprietà del Comune. Al tempo l’iniziativa fu presa da GsSport,la società che curava il marketing delle Rondinelle, poi confluita dentro il colosso Infront.«In forza di precisa clausola contrattuale-s ilegge nel bando pubblicato dalla Loggia- l’attuale concessionario è tenuto a procedere alla rimozione della struttura alla scadenza della concessione, stabilita al 30.6.2019, non ché al ripristino dello stato dei luoghi». Ovviamente a nessuno conviene seguire questa strada. Ecco perché«il nuovo concessionario potrà pattuire con il precedente concessionario il mantenimento della struttura, previa verifica delle condizioni di idoneità senza alcuna spesa per il comune.

FONTE edicola.giornaledibrescia.it/


Inviato il 24/04/2019 alle 11:21:17 - Posts totali di mic : 1199RispondiRispondi
admin Lo stadio che verrà...forse  
E io che pensavo che la curva era dello stadio
Spero che Cellino la faccia smontare
Inviato il 24/04/2019 alle 19:55:17 - Posts totali di admin: 865RispondiRispondi
baggiogol Lo stadio che verrà...forse  
admin... secondo me sullo stadio non devono ragionare su smontaggio di questo o quello... ora è il momento di mettere tutti le carte in tavola, ognuno deve indicare le possibilità di spesa e bisogna venirsi incontro. il comune ha in mano un rudere... i brescia se vuole capitalizzarsi( e quindi se Cellino ha intenzioni a lungo termine) investe i soldi di tonali ( banalizzo) e si compra il rudere come hanno fatto i Bergamini... così poi fa quello che vuole e nel tempo i soldi rientrano( vedi società che hanno lo stadio di proprietà). se il comune non vende, male. se il Brescia non vuole comprare, male. soluzione toppa, male. chiudo con un francesismo: o cagá o lasá Liber el büs :-)
Inviato il 24/04/2019 alle 20:10:53 - Posts totali di baggiogol: 67RispondiRispondi
piui70 Lo stadio che verrà...forse  
questo della curva da smontare e' il top...per quelli che rimpiangono quelli di destra che almeno loro hanno fatto la curva...tutti uguali
Inviato il 24/04/2019 alle 21:37:58 - Posts totali di piui70: 9451RispondiRispondi
massi Lo stadio che verrà...forse  
L'idea che la smontino e che noi si torni sui gradoni di cemento è terrificante!
Lo dico da pessimista cosmico: godiamoci il momento e la nostra attuale curva, traboccante di tifo e tifosi.
Poi si vedrà.
AIUTO
Inviato il 25/04/2019 alle 09:47:28 - Posts totali di massi: 2981RispondiRispondi
Humbertus Lo stadio che verrà...forse  
Ma no, male che vada Cellino ricompra la struttura da Infront.
Inviato il 25/04/2019 alle 14:51:44 - Posts totali di Humbertus: 496RispondiRispondi
JoeJordan69 Lo stadio che verrà...forse  
La Curva Nord è l'unica struttura a posto per il nuovo stadio.
Anche volessimo conservare la tribuna e spostare il campo di 20 metri verso di essa... in effetti la curva andrebbe smontata e spostata in là.

Se questa è l'idea, per l'anno prossimo basterebbe
1) spostare il campo sotto la tribuna
2) costruire la nuova gradinata in una struttura simile alla curva nord,
che potrebbe contenere da sola oltre 10mila spettatori,
3) poi riaprire il parterre, che con un campo ravvicinato diventerebbe molto appetibile (lo dico da ex abbonato al parterre)
4) riunire e riaprire la curva sud per i soli ospiti
Inviato il 25/04/2019 alle 15:53:14 - Posts totali di JoeJordan69: 12739RispondiRispondi
connatic Lo stadio che verrà...forse  
La vicenda stadio mi e’ venuta su da una gamba,da un lato il comune proprietario del bene che non vuol cacciare neanche un soldo
Dall’altra Cellino che forte della posizione tira la corda al massimo.
La differenza con altre citta’ e’ evidente ,a Bologna il comune paghera il 30% della ristrutturazione dello stadio,costo non indifferente,a Lecce aggiungono 5000 posti per la partita con noi,anziche toglierli come al Rigamonti
A restarne in mezzo siamo noi,io peraltro propendo piu per Cellino che per il comune,in fondo il bene e’ comunale e non vedo perche’ possa buttare soldi dappertutto men che nello stadio come se fosse un peccato mortale
Alla fine metteranno i seggiolini e 2 mani di malta ,lavori che piui potrebbe fare in una settimana,anzi mandagli il preventivo
Inviato il 25/04/2019 alle 19:18:22 - Posts totali di connatic: 2516RispondiRispondi
piui70 Lo stadio che verrà...forse  
sistemazione n'4000 seggiolini gradinata bassa imbullonati con resina chimica
€60.000

sistemazione delle murature in cemento armato deterioratorattoppi vari gradinata
€250.000

abbattimento barriere vetro tribuna e gradinata con smaltimento e sistemazione
€ 200.000

riqualificazione tribuna parterre con rifacimento impermeabilizzazione e gradini con posa poltroncine con schienale .formazione copertura in plexiglas tribuna parterre
€ 500.000
rifacimento bagni e ringhiere gradinata
€ 50.ooo
inizio lavori 25 giugno,fine lavori 25 agosto
escluso impianti di illuminazione e adeguamenti per tv,var etc.

totale opere € 1.060.000.000
Inviato il 25/04/2019 alle 23:32:32 - Posts totali di piui70: 9451RispondiRispondi
connatic Lo stadio che verrà...forse  
te set car fes ,pensavo ce la facessi con la meta' :-)
Inviato il 26/04/2019 alle 09:30:36 - Posts totali di connatic: 2516RispondiRispondi
piui70 Lo stadio che verrà...forse  
se facciamo in nero segue sconto.
p.s
titolo di pianeta lecce
ibresciani evasori ristrutturano lo stadio,vergogna chi ci paghera il reddito di cittadinanza?
Inviato il 26/04/2019 alle 16:31:08 - Posts totali di piui70: 9451RispondiRispondi
JoeJordan69 Lo stadio che verrà...forse  
Ta sèt propès màt! Ma màt fès!
Inviato il 26/04/2019 alle 18:14:37 - Posts totali di JoeJordan69: 12739RispondiRispondi
claude1974 Lo stadio che verrà...forse  
Sono molto ottimista in merito alla disponibilità del Comune di Brescia sul tema stadio del Brescia Calcio. I fatti dimostrano che han trovato 6.8 Mio€ per il PalaLeonessa (utilizzo del credito verso Immobiliare Fiera) e 1,7 Mio€ per il nuovo Polivalente di Via Collebeato dove si allena la Germani durante la settimana
Inviato il 26/04/2019 alle 18:31:00 - Posts totali di claude1974: 56RispondiRispondi
massi Lo stadio che verrà...forse  
Piui, se ti serve un operaio in nero chiamami.
Ore pasti
No perditempo
😂
Inviato il 26/04/2019 alle 20:10:18 - Posts totali di massi: 2981RispondiRispondi
piui70 Lo stadio che verrà...forse  
Raggiunto l’accordo tra club e Comune: ora la società grigiorossa investirà altri 8 milioni di euro per lavori di ammodernamento dell’impianto che nel 2019 festeggia il secolo di vita

Un compleanno particolare per lo stadio Zini di Cremona. La struttura di via Persico, che compie in questo 2019 cento anni di vita (fu aperto nel 1919 e ristrutturato dieci anni dopo a causa di un grave incendio), passa infatti alla Cremonese. La società grigiorossa ha trovato l’accordo con il comune di Cremona, precedente proprietario dell’impianto, dopo che l’asta dello scorso autunno era andata deserta. Sotto la presidenza Arvedi, lo stadio Zini ha già vissuto una riqualificazione profonda con la sistemazione dei distinti e la copertura della curva Sud, e adesso ha una capienza di 22mila spettatori. Ora la Cremonese, come precisa il comunicato del comune, investirà altri 8 milioni di euro per vari lavori di ammodernamento. Il club grigiorosso, che milita in Serie B, sarà proprietario dello Zini per i prossimi 99 anni.
Inviato il 26/04/2019 alle 23:26:11 - Posts totali di piui70: 9451RispondiRispondi
massi Lo stadio che verrà...forse  
Bene, possiamo giocare lì il prossimo anno.
Soluzione gradita...piuttosto che finire a Trieste o Monza...
Inviato il 27/04/2019 alle 08:07:23 - Posts totali di massi: 2981RispondiRispondi
bon ton Lo stadio che verrà...forse  
forse chissà
succederà
canta con noi
che sullo stadio
i tè a mà
Inviato il 29/04/2019 alle 19:00:39 - Posts totali di bon ton: 4161RispondiRispondi


Torna su Pagina: <-- 1 ... 5 6 7 8 9 10 --> Torna alle discussioni